fbpx

La struttura di un sito Web può essere considerata sotto vari aspetti. Si può prendere in considerazione il processo di sviluppo di un sito web suddividendolo in fasi che vanno dalla progettazione alla realizzazione o si può invece dare uno sguardo alle singole parti che lo compongono.  Ed è questo che di seguito andremo a fare.

Ecco elencati tutti gli elementi che compongono la struttura di un sito web.

Elementi del front-end

Le persone spesso descrivono il sito web come qualcosa che ha un front-end e un back-end. In questa analogia, il front-end è ciò che vedi, il back-end è ciò che non vedi ma che ti permette di gestirlo. Abbastanza semplice no? Questo è un buon punto di partenza. I principali componenti front-end includono quanto segue:

La struttura di navigazione. Con questo termine non si intende la mappa del sito, anche se in alcuni casi questi due concetti coincidono. La struttura di navigazione è l’ordine delle pagine e l’insieme di tutti i suoi collegamenti. Di solito questa struttura è controllata da un menu di navigazione.

Il layout della pagina. Questo è il modo in cui le cose appaiono nella pagina. Il menu di navigazione è in alto o lateralmente? Ci sono immagini sopra l’area di testo? Tabelle? Un buon layout è importante quanto qualsiasi altro elemento del design. La cattiva disposizione rende un sito Web affollato e poco fruibile. Una buona disposizione consente all’occhio di trovare facilmente ciò che cerca.

Logo. Un buon sito web ha una grafica coerente attorno alla quale è costruito. Il logo rappresenta la tua azienda, la tua organizzazione. Spesso definisce la combinazione di colori e gli elementi di stile utilizzati in tutto il sito. Il logo lega il sito web a tutto ciò che fa la tua azienda, anche i materiali stampati, i cartelli, qualunque cosa.

Immagini. Foto, grafica, barre di navigazione, linee, elementi grafici e animazioni possono essere posizionati in un sito Web per dargli vita. O, in alcuni casi, determinarne il suo fallimento.

Contenuto. Pochi siti esistono solo per essere guardati. Internet è iniziato come un metodo di condivisione delle informazioni. Durante la sua evoluzione nel World Wide Web, è diventato ricco di tutti i tipi di media. Ma esiste ancora principalmente per comunicare. Di solito le informazioni sono suddivise in blocchi leggibili, è formattato per essere facilmente scansionato ed è spesso ottimizzato sia per i motori di ricerca che per gli occhi umani.

Graphic design. Molti degli elementi descritti, come il logo, i menu di navigazione, il layout, le immagini, ecc. rientrano nella categoria generale di progettazione grafica. Ma la progettazione grafica è più della somma di queste parti. È l’aspetto generale che il sito Web avrà come risultato del corretto utilizzo e dell’integrazione di tutti questi elementi. Un sito web con una cattiva grafica è di solito ovvio per tutti tranne la persona che lo ha messo insieme. Ma fare bene il design grafico richiede una combinazione speciale di talento, abilità e istruzione.

Elementi del back-end

Alcuni siti Web sono interamente statici, sono uguali ogni volta che li visiti: non aggiorni o aggiungi informazioni, non ci sono sondaggi, bacheche o moduli di recensioni. Se vuoi trovare qualcosa al suo interno, non è presente una casella di ricerca, per cui devi navigarlo finché non lo trovi. Ma questi siti stanno diventando sempre più rari e obsoleti perché Internet è ormai parte integrante della vita delle persone. I siti moderni sono ricercabili, offrono nuove immagini ad ogni visita, consentono all’utente di richiedere maggiori informazioni o di pubblicare i propri pensieri. Molti possono essere aggiornati e gestiti direttamente da un semplice pannello o da un programma di elaborazione testi. I siti web sono diventati dinamici, il che significa che le pagine sono effettivamente create al volo, in risposta alle esigenze specifiche dell’utente. Tutti questi elementi funzionali costituiscono quello che in gergo si chiama back-end del sito. In alcuni casi ci sono molti modi diversi per fare la stessa cosa. Quindi la linea di demarcazione tra gli elementi è spesso sottile.

Sistema di gestione dei contenuti. Questo permettere di gestire e aggiornare il tuo sito web senza dover modificare direttamente  il codice html. Un solido sistema di gestione dei contenuti ( il cosiddetto CMSContent Management System) consente di preparare, modificare, approvare e collegare i documenti prima della pubblicazione. I sistemi più semplici creano aree su una pagina Web che possono essere facilmente modificate.

E-Commerce. L’acquisto di articoli da Internet sta diventando sempre più comune. Internet consente ai piccoli commercianti di raggiungere un pubblico mondiale e alle grandi aziende di gestire enormi inventari (si pensi alle più blasonate piattaforme di vendita online). La gran parte di questo successo è dovuto alla possibilità di elaborare in modo sicuro, rapido ed efficace le transazioni con carta di credito.

Carrello della spesa. Se il tuo ecommerce ha pochissimi prodotti, può anche andar bene che i tuoi clienti debbano ripetere ogni operazioni più volte, come compilare le informazioni, concludere l’acquisto e pagare l’ordine. Ma se in vendita hai molti prodotti allora hai bisogno di un carrello. Questo è uno degli elementi fondamentali che compongono un buon ecommerce.

Blog. Alcuni sistemi di gestione dei contenuti hanno moduli dedicati ai blog piuttosto semplici e con funzionalità essenziali. Un software di blogging specializzato invece può essere installato sul tuo server oppure puoi utilizzare direttamente servizi di terze parti.

Chatroom. Esistono diversi modi per consentire alle persone di interagire online. Una bacheca consente alle persone di pubblicare messaggi su un argomento. Una chatroom invece consente agli utenti di commentare in tempo reale.

Moduli di contatto. La maggior parte dei siti web richiede un form di contatto. Anche se stai solo pubblicando informazioni, potresti comunque desiderare che le persone ti ringrazino per questo o ti chiedano maggiori informazioni. Spesso invece dalle visite al sito web può derivare una comunicazione continuativa con un utente. Se l’obiettivo è il commercio o l’organizzazione politica, i moduli di contatto sono un punto di partenza per l’interazione.

Newsletter. Se gestisci un tipo di contenuto che viene aggiornato periodicamente, il modo migliore per creare un pubblico realmente interessato è la newsletter. Questo strumento ti permette di rimanere in contatto con i tuoi potenziali clienti, oltre a mantenere aggiornati gli attuali clienti con i tuoi nuovi prodotti, servizi o campagne. Il modo più veloce per creare una mailing list di newsletter è consentire alle persone di accedere al tuo sito web e registrarsi.

Database online. I database ci consentono di archiviare, ordinare, cercare e visualizzare grandi quantità di informazioni. I database online portano questa tecnologia sul Web permettendo la gestione dei contenuti su computer e server diversi dal nostro.

Sezioni protette da password. L’area pubblica del tuo sito web è un ottimo modo per servire una varietà di pubblico. Ma cosa succede se si dispone di un abbonamento a contenuti differenti? O se vuoi che determinati visitatori registrati siano in grado di eseguire azioni online? Potresti avere una sezione del tuo sito Web riservata ai tuoi processi interni. Questo si ottiene facilmente creando sezioni protette da password.

File scaricabili. Da semplici volantini a centinaia di documenti di testo, e-book, file musicali e persino filmati possono essere scaricati dai siti web. Questo è un modo semplice per distribuire file in tutto il mondo.

Multimedia. Alcuni siti Web richiedono più del semplice testo e immagini. I tour fotografici, i videoclip e i clip audio possono aggiungersi all’esperienza se sono ben adattati al tipo di sito e profilo del pubblico di destinazione.

Sicurezza. Molti tipi di informazioni possono essere nascosti nei siti web. Segreti commerciali, programmazione proprietaria, numeri di carte di credito e tutti i dati personali immaginabili. Se stai trasmettendo informazioni online che non sono pensate per tutti, allora vuoi assicurarti di avere il giusto livello di sicurezza.

Altri componenti. Oltre a questi elementi, possono esserne presenti altri necessari per il corretto funzionamento del sito Web che non possono essere inseriti ne’ tra i componenti del front-end, ne’ del back-end, ciò nonostante essere indispensabili.

Hosting. L’hosting è il luogo in cui si trova fisicamente il tuo sito web. Su un server, da qualche parte, ci sono un insieme di file che vengono trasmessi ai computer degli utenti quando richiamano dalla barra degli indirizzi del browser il nome del tuo sito.

Promozione online. La promozione online non fa esattamente parte del sito web, ma del design e delle attività previste per il suo lancio. Un sito senza visitatori è come un enorme monumento costruito in un deserto disabitato.

Alla luce di questo rapido sguardo a tutto ciò che compone un sito web ecco le nostre considerazioni. Se è vero che un sito deve contenere tutti gli elementi di cui abbiamo parlato, per poter funzionare bene è però solo attraverso una buona interazione delle singole parti che il sito diventerà vincente. Ciò che fa funzionare un sito Web è l’interazione tra componenti, “nello spazio” e “nel tempo”. E questo non solo da un punto di vista grafico ed estetico, ma soprattutto dal punto di vista tecnico e funzionale. Possiamo paragonare la struttura tecnica al telaio di un auto: non lo vediamo, ma è fondamentale per sorreggere le cose che ci stanno sopra!

Summary
Realizzazione siti web: uno sguardo alle diverse parti che compongono il sito
Article Name
Realizzazione siti web: uno sguardo alle diverse parti che compongono il sito
Description
La struttura di un sito Web suddivisa nelle singole parti che lo compongono. Diamo uno sguardo agli elementi fondamentali di un sito internet.
Author
Publisher Name
CreaCity
Publisher Logo
Tag: , , ,

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *