fbpx

Se ti occupi di sviluppo web o gestisci un sito internet dovrai fare i conti con il nuovo regolamento ePrivacy. Vediamo in due minuti quando e perché

Regolamento ePrivacy

La legislazione europea per la protezione dei dati viene periodicamente aggiornata e procura parecchi grattacapi a chi si occupa della creazioni di siti internet o comunque gestisce progetti online. E’ necessario mettersi in regola (non si scappa!) e bisogna farlo seriamente da più punti di vista: tecnico, legale e documentale. Per complicare le cose (se mai ce ne fosse bisogno) è indispensabile considerare le norme sulla privacy (legge italiana, regolamenti e direttive europee) nel loro insieme. E’ infatti “dal combinato disposto della normativa”, come in “giuridichese” si suol dire, che si può veramente desumere quanto bisogna fare per essere in regola. Le disposizioni di legge si intrecciano, a volte sostuendosi tra loro, ma molto più spesso si integrano tra loro, secondo una logica complicata da comprendere anche per gli addetti ai lavori in campo legale.

Infine: sono in arrivo cambiamenti e l’Unione Europea lavora per approvare il nuovo regolamento ePrivacy, in materia di “comunicazioni elettroniche”.

Quando sarà approvato il nuovo regolamento?

Il Comitato Europeo per la Protezione dei Dati (EDPB) si è espresso con lo ‘Statement 3/2019 on the future ePrivacy Regulation’ sulle novità legislative che verranno. Si tratta dell’organo che garantisce l’applicazione uniforme delle norme sulla protezione dei dati in Unione Europea e promuove la cooperazione tra le autorità competenti in materia di privacy.

Con lo Statment 3/2019  gli Stati membri sono stati esortati ad “intensificare gli sforzi per arrivare in tempi brevi all’adozione del  nuovo regolamento”. Sempre dall’EDPB è stato precisato che “lungi dall’essere un ostacolo allo sviluppo di nuove tecnologie e servizi, il regolamento ePrivacy è necessario per garantire condizioni di parità e certezza del diritto per gli operatori di mercato”.

Quali saranno le novità?

Non si sa di preciso quando il regolamento verrà approvato, ma quasi certamente porterà novità  per garantire “il rispetto della vita privata, la riservatezza delle comunicazioni e la protezione dei dati personali nel settore delle comunicazioni elettroniche” in UE.

Il regolamento andrà forse a sostituire la Direttiva 2009/136/CE conosciuta anche come “Cookie Law” che oggi disciplina l’uso dei banner per autorizzare la tracciabilità dei dati attraverso i cookies. Per quanto invece riguarda il GDPR (General Data Protection Regulation, regolamento UE n. 2016/679), il Comitato europeo ha chiarito che il nuovo regolamento ePrivacy andrà ad integrarne la disciplina e non potrà in ogni caso abbassare il livello di tutela attualmente garantito ma rafforzerà, al contrario, le garanzie oggi assicurate alla tutela della riservatezza.

Essendo un regolamento UE, come tutto gli atti di questo tipo, ePrivacy sarà automaticamente applicabile in tutti gli stati membri dell’UE senza bisogno di ulteriori atti di recepimento da parte come invece  avviene per le direttive europee.

In conclusione

I provvedimenti in via di approvazione a livello europeo confermano la grande importanza data alla tutela dei dati personali e aumenteranno i livelli di tutela, con particolare attenzione a ciò che accade nell’universo web. Al momento moltissimi siti non si sono ancora adeguati o lo hanno fatto solo in maniera formale e sbrigativa, non adempiendo realmente a quanto viene chiesto dalla legge.

La privacy è un aspetto importantissimo e bisogna adeguamento seriamente dal punto di vista tecnico e non solo. In altre parole: non è una cosa che puoi evitare di considerare. Per i siti internet e in generale per le attività online sarebbe bene tenere presente questo aspetto dal momento della progettazione. E’ qualcosa che non si può liquidare, insomma, con la semplice predisposizione di un cookie banner o con pochi accorgimenti formali. Per evitare problemi, sanzioni e dimostrare una credibilità ai tuoi clienti è necessaria una riflessione profonda e su come affrontare il problema della sicurezza dei dati di chi entra in contatto con te, direttamente o indirettamente. E’ quella che  si può definire una “bella gatta da pelare”, ma che non puoi evitare di considerare o rimandare.

Seguici per rimanere sempre aggiornato sull’argomento.

Summary
Normativa europea sulla privacy: quali novità?
Article Name
Normativa europea sulla privacy: quali novità?
Description
E' in arrivo il regolamento ePrivacy che aumenterà la protezione dei dati online e nelle comunicazioni elettroniche. Vediamo come e perché
Author
Publisher Name
Creacity
Publisher Logo