flipped teaching

L’apprendimento a distanza è un metodo efficace per raggiungere obiettivi formativi e  valorizzare i diversi modi di imparare.  Oggi vediamo un caso particolare ovvero come “capovolgere” la modalità tradizionale di insegnamento sfruttandole le potenzialità di una portale eLearning

L’insegnamento a distanza,  se gestito attraverso un portale eLearning ben strutturato, è un metodo efficace e funzionale, in grado di adattarsi a  diversi progetti educativi.

La possibilità di raccogliere in un unico “luogo virtuale” materiali didattici multiformi  (videolezioni, mappe concettuali interattive, slides…)  permette di gestire una innovativa forma di insegnamento che  si sta diffondendo anche in Italia: il flipped teaching o ‘insegnamento capovolto’.

Flipped teaching vs insegnamento tradizionale

Nel modello didattico che potremmo definire ‘classico’, il docente insegna di persona in classe trasmettendo contenuti e l’alunno ascolta, per poi rielaborare  le informazioni ricevute  in un momento successivo: a casa, attraverso lo studio autonomo ed esercitandosi lavorerà sulla memorizzazione di quanto è stato detto in aula.

Il termine ‘flipped teaching’ suggerisce qualcosa di completamente opposto a ciò che abbiamo appena descritto. Si tratta  di un metodo didattico basato sull’inversione dello schema di apprendimento tradizionale. E infatti la lezione è chiamata ‘flipped’ perché il verbo inglese to flip (capovolgere) ben descrive il capovolgimento della prospettiva che sembrerebbe essere più ovvia:

 

DIDATTICA TRADIZIONALEFLIPPED TEACHING
1.   In aula lo studente ascolta  informazioni e contenuti1.   A casa lo studente acquisisce le informazioni
2.   A casa  studia e si esercita per memorizzare e ricordare quanto appreso a scuola2.  In aula si sedimenta l’apprendimento alla presenza dell’insegnante, mediante attività critica e discussione sul materiale autonomamente consultato

 

Quindi, lo studente ottiene le informazioni a casa (per esempio tramite lezioni video registrate) sull’argomento specifico che dal docente viene assegnato, per poi discuterne a in classe, alla presenza dell’insegnante.

Caratteristiche dell’insegnamento capovolto

Il flipped teaching è molto comune nelle scuole americane dove da anni si usano sistemi di apprendimento a distanza mediante portale eLearning.

In una flipped classroom i contenuti sono gestiti dallo studente in maniera autonoma attraverso classi virtuali e materiale consultabile sulla piattaforma eLearning e questo  favorisce il raggiungimento degli obbiettivi educativi nel rispetto dei tempi  e delle modalità di apprendimento dei singoli allievi.

In particolare:

  • consultare i contenuti  prima di affrontare l’argomento alla presenza del docente è vantaggioso perché l’alunno arriva in classe già almeno in parte consapevole e può concentrarsi sugli aspetti a lui necessari:  ciò che non ha capito o che gli rimane difficile da memorizzare
  • l’alunno assimila i contenuti seguendo i propri tempi di apprendimento, con la possibilità di riascoltare le lezioni ed consultare l il materiale di supporto secondo le proprie esigenze
  • Il docente è fisicamente presente in una fase importante: quando si riflette e si problematizza. Sarà suo compito (e in questo nemmeno il miglior portale di eLearning possibile potrà sostituirlo) chiarire i dubbi promuovendo il confronto fra gli studenti invitandoli alla riflessione, aiutare a comprende e favorendo l’interazione di gruppo.

Il flipped teaching è quindi un valido esempio di integrazione della modalità eLearning nelle dinamiche scolastiche, o educative in senso più ampio.

Portale eLearning e flipped teaching

Perché questo metodo didattico o possa funzionare al meglio è necessario che alla base sia posto un portale eLearning ben costruito e intuitivo, cioè un ambiente virtuale multifunzionale in grado di contenere ed  organizzare un’ampia gamma di contenuti consultabili online studenti accederanno online a video, tutorial, pagine web documenti).

E’ chiaro che l’efficacia del metodo flipped è legato ad una attenta progettazione della struttura di base. Il portale eLearning dovrà essere: accattivante, ben organizzato nella disposizione fisica dei contenuti, veloce nel caricamento, di facile di facile consultazione, agevole da gestire per i docenti e per gli allievi.

Tra le critiche mosse al flipped teaching c’è l’idea che lo studente possa sentirsi isolato.  Questo aspetto può  essere superato integrando nel portale eLearning strumenti di comunicazione e contatto quali forum di discussione e chat.

Quindi la didattica flipped gestita attraverso un portale eLearning costituisce sicuramente un’interessante declinazione dell’apprendimento a distanza, come strumento di personalizzazione del sapere ad uso e consumo di coloro che imparano.

Se sei interessato a saperne di più  ti rimandiamo al nostro articolo Che cos’è un portale eLearning?

Se invece vuoi avere un preventivo per la progettazione di un sistema eLearining o un video corso mediante slides interattive contattaci  Saremo felici di rispondere a tutte le tue domande.

Summary
Flipped teaching e nuove metodologie didattiche
Article Name
Flipped teaching e nuove metodologie didattiche
Description
Flipped teaching e le nuove metodologie didattiche: come invertire la modalità tradizionale di insegnamento grazie all’uso di una piattaforma eLearning.
Author
Publisher Name
CreaCity
Publisher Logo
Tag: , , , , ,

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *