GDPR Cookie Consent by Free Privacy Policy Generator LMS: significato di Learning Management System | CreaCity
LMS significato di learning managemet system

Oggi scopriamo insieme il significato di Learning Management System. Hai già sentito parlare di LMS? Vuoi saperne di più? Seguimi in questo articolo per capire di cosa si tratta.

LMS e gestione dell’eLearning

Il termine Learning Managemet System ha a che fare con l’apprendimento a distanza (eLearning), cioè serve per imparare:

  • attraverso internet
  • grazie all’uso del digitale e delle tecnologie multimediali

Il concetto di eLearning si riferisce sia all’idea di imparare a distanza, sia alla tecnologia (piattaforma o portale) che consente di accedere ai contenuti didattici a distanza.

Un progetto e-Learning è connotato quindi da :

  1. particolari modalità di “fare formazione” (insegnare e imparare);
  2. un sistema di gestione dei contenuti su base tecnologica (LMS).

Riguardo a questo secondo aspetto, cioè alla gestione dell’ambiente di apprendimento si parla appunto di Learning Management System.

Cosa significa LMS

Learning management system (LMS) significa sistema di gestione dell’apprendimento. E’ un’applicazione software o comunque una soluzione tecnologica in genere basata sull’accesso via web per pianificare, gestire e valutare uno o più percorsi di apprendimento.

Nella sua forma più semplice e diffusa il LMS è costituito da due elementi:

  • il server che esegue le funzionalità di base;
  • un’interfaccia utente per l’accesso.

LMS hanno tre scopi specifici:

  • trasmettere l’apprendimento online, sia in tempo reale (su base sincrona), sia in modalità differita (su base asincrona);
  • gestire accessi e percorsi formativi
  • fungono da piattaforma per raccogliere e organizzare contenuti online.

LMS: a cosa serve?

Il LMS centralizza e automatizza l’amministrazione e l’erogazione di contenuti di apprendimento. Se ben strutturato, è facilmente usabile, intuitivo da esplorare e semplice da gestire per insegnati. Dovrebbe anche permettere la personalizzazione dei percorsi di studio da parte degli studenti.

Il sistema di gestione dell’apprendimento, quindi:

  • esegue i login e gestisce gli accessi
  • permette il caricamento dei contenuti
  • offre la consultazione dei contenuti
  • tiene traccia dei progressi didattici
  • registra i risultati dei test degli studenti
  • in alcuni casi permette agli insegnanti di verificare la presenza degli allievi alle attività didattiche.

Può includere anche applicazioni che facilitano l’interazione fra insegnanti e studenti e la condivisione di contenuti, idee e opinioni fra studenti e studenti.

Nel sito che funge da portale eLearning possono essere integrati, ad esempio:

  • forum di discussione
  • servizi di messaggistica istantanea
  • e-mail
  • calendari condivisi
  • uno spazio per caricare contenuti

Il LMS (Learning Managment System) può gestire anche diversi percorsi formativi, cioè amministrare più corsi insieme.

Oltre alle attività legate all’accesso ai contenuti e all’amministrazione. Il LMS organizza e riproduce contenuti di apprendimento  multimediali: video e audio, test ed esercitazioni interattive, test intermedi e finali per valutare il livello di preparazione raggiunto.

Esempi di uso del LMS

Un LMS può essere usato a scuola. In questi giorni di emergenza da Coronavirus, si stanno avendo molti esempi di come le classi scolastiche possano essere gestita anche a distanza, grazie alla tecnologia e alla buona volontà degli insegnanti.

Un sistema di gestione di apprendimento a distanza, come un portale o una piattaforma eLearning può fare da base per insegnare con il metodo della flipped classrom. Si tratta di nuovo modo di insegnare, diffuso nei paesi anglosassoni ma sperimentato anche in italia dagli insegnanti più moderni ed efficaci.

Se vuoi saperne di più puoi leggere il nostro articolo: Portale eLearning e flipped classroom: una coppia vincente.

Un LMS può anche servire alle aziende per formare o specializzare i suoi dipendenti tramite corsi di formazione attraverso un sistema di slide interattive divise per moduli, anche con  l’inserimento di test di valutazione, intermedi e finali.

Il LMS serve anche ad enti pubblici, privati o accreditati dal Ministero della Pubblica istruzione per erogare corsi riconosciuti, percorsi didattici universitari e master post laurea. Con percorsi molto complessi e articolati che possono prevedere anche una certificazione finale.

LMS: cenni tecnici e funzionalità

I LMS moderni sono basati sull’accesso via web.

Esistono diversi modi per integrare i contenuti didattici nei sistemi di gestione per e-learning:, come:

  • AICC, xAPI (cioè ‘Tin Can’)
  • SCORM (Sharable Content Object Reference Model)
  • LTI ( Learning Tools Interoperability )

I LMS sono stati originariamente progettati per essere ospitati localmente su server. Questo caso prevede  l’acquisto della licenza del software e l’installa su proprio server e sulla propria rete.

Oggi la maggior parte dei LMS sono offerti come servizio (SaaS, ovvero software as a service), con hosting fornito dai venditori.

La maggior parte degli LMS sono quindi su base web, costruiti utilizzando diverse  piattaforme di sviluppo, come ad esempio Java /J2EE o PHP. Di solito usano anche un database come MySQL o il back-end Microsoft SQL Server.

Infine, i LMS sono progettati e sviluppati a pagamento, ma esistono anche sistemi gratuiti “open source”.

LMS: pro e contro

Attraverso i LMS, gli insegnanti possono caricare materiali del corso, articolare obiettivi di apprendimento, tenere traccia dei progressi dello studio e creare test di verifica. Gli studenti possono controllare i loro progressi e studiare in modo personalizzato.

Principali vantaggi

  • Il sistema gestisce diversi profili utente, come insegnanti, studenti, genitori, visitatori ed editori (gerarchie);
  • l’insegnante può aggiungere testo, immagini, tabelle, collegamenti presentazioni e corsi di slide interattive. Un LMS supporta contenuti in vari formati, per questo molto efficaci: testo, video, audio e così via;
  • tiene traccia dei progressi dello studio e coinvolgere lo studente con strumenti di contatto e  interazione;
  • con l’integrazione di nuove risorse SCORM (Sharable Content Object Reference Model), il processo di integrazione di nuove funzionalità all’interno di più LMS è diventato più efficiente;
  • il LMS può consentire agli insegnanti di gestire i corsi  per moduli o unità di apprendimento e creare test personalizzati per gli studenti, accessibili online;
  • alcuni LMS consentono anche la gestione delle presenze e l’integrazione con la formazione in aula in tempo reale in cui gli amministratori possono visualizzare le presenze e le registrazioni relative alla frequenza delle lezioni;
  • gli insegnanti possono creare gruppi di discussione e moderare i forum e le chat; 
  • si può accedere ai materiali in qualsiasi momento e studiare da qualsiasi luogo.

 Alcuni svantaggi 

  • E’ indispensabile una buona costruzione software di base o l’uso di portali già strutturati;
  • gli insegnanti devono essere disposti ad adattare i propri curricula da lezioni frontali a lezioni online;
  • studenti che non sono motivati  possono rimanere indietro, senza la routine dell’insegnamento tradizionale alla presenza dell’insegnante;
  • gli studenti possono sentirsi isolati dall’istruttore e dai compagni di classe, se non sono integrati nel sistema strumenti per la comunicazione e lo scambio di informazioni;
  • servono allo studente una connessioni Internet veloce e un pc dalle buone caratteristiche tecniche.

Infine: un po’ di storia del LMS

Il primo LMS fu sviluppato nel lontano 1924, quando Sidney Pressey inventò il primo sistema per l’insegnamento che era una sorta di macchina da scrivere con una finestra che gestiva domande a risposta multipla.

Nel 1956 fu poi introdotto il sistema  Anadaptive che aggiustava automaticamente le domande per gli studenti in base al loro livello di preparazione.

il LMS ha raggiunto un nuovo livello di funzionalità con il personal computer nel 1970 e con la nascita di Internet nel 1982.

Oggi il mercato elearning è molto vasto e si divide fra risorse open Source su base cloud come ad esempio Moodle e progetti eLearning personalizzati.

Siamo giunti al termine

di questo viaggio alla scoperta del LMS.

Se stai ancora leggendo, forse hai trovato il nostro articolo interessante. Allora, dai, lascia un commento… ci farai felici!

Se Invece vuoi leggere ancora a proposito di eLearning ecco qui:

Vuoi creare un corso di slide interattive per il tuo progetto elearning? 

CONTATTACI

Summary
LMS: significato di Learning Management System
Article Name
LMS: significato di Learning Management System
Description
Il LMS è un sistema che gestisce l'apprendimento a distanza. Scopriamo insieme di cosa si tratta e quali sono le sue caratteristiche
Author
Publisher Name
CreaCity
Publisher Logo
Tag: , , , ,

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *