3 buoni motivi per provare una campagna Bing Ads
Tempo di lettura: 4 minuti
Aggiornato al 20 Gennaio 2024

Vuoi promuovere il tuo sito web? Bing Ads può essere una valida alternativa agli annunci su Google.

3 buoni motivi per provare una Campagna Bing Ads

Quando di tratta di pubblicizzare un sito o un eCommerce ancora pochi considerano Bing. Ma una campagna Bing Ads può essere fruttuosa, tanto quanto la ben più famosa Google Ads.

Ecco i 3 principali vantaggi e tutte le ragioni per cui ti consiglio di provaredi una campagna annunci su Bing!

1. Bing è meno competitivo

Ancora poche aziende scelgono Bing per farsi pubblicità e quindi il sistema è meno competitivo.

Questo può rappresentare un grande vantaggio, soprattutto se hai un budget modesto.

Per collocare gli annunci in buona posizione (in evidenza in alto nella pagina dei risultati di ricerca) bisogna pagare di più. Insomma, chi più spende ottiene maggiore visibilità.

Un minor numero di inserzionisti che compete è un’opportunità per raggiungere risultati migliori spendendo meno: Il costo medio per clic più basso rispetto a Google ADS permette infatti di aggiudicarsi parole chiave e posizioni rilevanti che altrimenti sarebbero precluse.

Bing Ads può essere un’ottima scelta per le piccole aziende che hanno a disposizione risorse economiche limitate da dedicare alla pubblicità sui motori di ricerca.

Inoltre, considerando che la concorrenza per gli annunci può variare anche in base all’area geografica, con una campagna Bing potresti affrontare zone di mercato che altrimenti non potresti raggiungere.

→Vuoi provare una campagna Bing Ads?

2. Bing ha un targeting molto preciso

Bing offre altri vantaggi, come la possibilità di impostare un targeting moto preciso.

Puoi selezionare diversi fusi orari per gestire una strategia complessa basata sulla pianificazione di annunci internazionali. E farlo in maniera decisamente più semplice rispetto a Google Ads!

Bing permette di orientare gli annunci in modo mirato. Selezionando la visualizzazione da un solo tipo di device, potresti destinare l’inserzione alle sole persone che utilizzano tablet o smartphone.

Puoi fare anche scelte di targeting ancora più complesse: per esempio potresti mostrare gli annunci ai soli dispositivi mobili gestiti da uno specifico sistema operativo. Questo possibilità diventa ancora più interessante se combinata con il targeting per località.

Per pubblicare annunci solo sulla rete di partner, Google Ads consente di selezionare solo due opzioni: la rete di ricerca oppure rete di ricerca insieme ai partner di ricerca.

Al contrario, Bing Ads permette di scegliere diverse opzioni, per concentrarsi solo su Bing e Yahoo, solo sui loro partner di ricerca oppure su entrambi.

Anche Bing come Google offre è la possibilità di considerare gli utenti in base al sesso e all’età.

Il targeting demografico è un’opzione molto potente, soprattutto per le aziende che hanno individuato le proprie buyer personas o che comunque conoscono bene le caratteristiche di coloro che acquistano i propri prodotti o servizi.

Oltre a creare una nuova campagna da zero, è abbastanza semplice importare su Bing una campagna Google già esistente (che magari ha già dimostrato di funzionare bene), ovviamente modificando le opportune impostazioni, anche per espanderla geograficamente.

Puoi importare facilmente tutti gli elementi della campagna: l’URL della pagina di destinazione, il budget complessivo, le estensioni dell’annuncio. Fatta esclusione per il monitoraggio delle conversioni che deve essere reimpostato.

3. Bing ha una sua quota di mercato in crescita

Gli esperti europei del marketing sono completamente focalizzati su Google Ads. Ma questo potrebbe essere un errore, perché Bing ha comunque una quota di mercato degna di nota e in attuale forte crescita.

Se è vero che 9 utenti su 10 preferiscono Google, oltre il 2 per cento del totale sceglie Bing che si attesta al secondo posto nella lista dei motori di ricerca preferiti dalle persone.

Per quanto le ricerche effettuate su Bing siano decisamente inferiori a quelle di Google, queste stanno aumentando rapidamente, anche grazie all’integrazione delle Funzionalità IA.

Nel 2023 il motore di ricerca di Microsoft ha raggiunto infatti i 100 milioni di utenti giornalieri grazie all’integrazione di un innovativo sistema di intelligenza artificiale, al momento l’unico che permette di creare immagini.

Anche la crescita degli utenti del browser Edge (preinstallato in molti PC) e l’introduzione del modello Prometheus, hanno impattato positivamente sul numero di persone che oggi che sceglie Bing.

Quindi non sottovalutare le sue potenzialità soprattutto se la tua attenzione è rivolta a Paesi extra europei.

Meglio Bing o Google ADS?

Sia Google sia Bing offrono opportunità interessanti e una gestione degli annunci con editor intuitivi e performanti.

Ovviamente, bisogna comunque considerare che Google dispone della più ampia quota di mercato, e quindi di un vastissimo pubblico. Ma il costo medio per clic su Bing è decisamente inferiore rispetto a quello di Google Ads e la  targettizzazione è più precisa.

Questi aspetti importanti ti permettono di competere per parole chiave rilevanti che magari su Google hanno un costo troppo elevato e di creare campagne personalizzate e perfettamente targettizzate.

Anche se usi già Google Ads per pubblicizzare la tua attività online, può valere davvero la pena di provare Bing!

La cosa migliore sarebbe usare entrambe le piattaforme per costruire una strategia combinata di marketing per i motori di ricerca (SEM) in modo da raggiungere più clienti.

Abbiamo esperienza nella gestione di campagne Bing Ads in Italia e all’estero

Contattaci per una consulenza gratuita

Summary
3 buoni motivi per provare una campagna Bing ads
Article Name
3 buoni motivi per provare una campagna Bing ads
Description
Campagne annunci Bing: una valida alternativa alle campagne Google Ads. Quali sono i vantaggi di una campagna annunci Bing? scoprilo con noi.
Author
Publisher Name
Creacity
Publisher Logo
Tag: , , , , , ,

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *